Benvenuti in farmacia. Cinque punti chiave per migliorare l’immagine esterna del punto vendita

Siamo tutti ormai consapevoli che la “copertina” è oggi importante tanto quanto il contenuto del libro. In questo articolo di parla di immagine esterna della farmacia e dei cinque punti essenziali da curare per presentarsi al meglio ai clienti.

La sede di una farmacia non è semplicemente il luogo in cui avviene la vendita dei prodotti. La sede di una farmacia è anche un potente mezzo pubblicitario, e come tale va sfruttato per richiamare l’attenzione dei passanti e per renderlo un reale punto d’attrazione nel contesto urbano circostante.

Per questo motivo è fondamentale curare al meglio l’immagine esterna del punto vendita. Essa è infatti una grande occasione per comunicare ai potenziali clienti chi siamo, e principalmente, cosa possiamo fare per loro.

Ecco i cinque punti strategici da tenere a mente per una efficace comunicazione all’esterno del punto vendita.

Facciata

Essendo il vero “biglietto da visita” della farmacia, la facciata esterna deve presentarsi in ottimo stato di manutenzione, con intonaco ben rifinito ed eseguito con prodotti ad alto grado di resistenza agli agenti atmosferici. Nella scelta delle tinteggiature colorate vanno privilegiate quelle più rispettose dell’ambiente circostante ed in completa sintonia con ciò che si trova all’interno. In alternativa può essere rivestita con materiali idonei come alluminio, gres porcellanato, marmo ecc. che garantiscono una durata maggiore nel tempo oltre che un grado di finitura estetica molto più elevata.

Infissi

Come la facciata, anche gli infissi sono un ingrediente fondamentale per una buona presentazione della farmacia. Oltre a dover essere progettati in maniera adeguata da un punto di vista estetico, è molto importante che siano in ottimo stato di manutenzione o meglio ancora di ultima generazione e cioè in alluminio anodizzato colorato con vetri antisfondamento, con spessore minimo di 10/11 mm. Se la porta è manuale, la molla di chiusura deve essere ben registrata per evitare che l’apertura sia troppo faticosa ( specialmente per le persone anziane e per le mamme con passeggino ) e per garantire una chiusura ermetica che non faccia filtrare aria dall’esterno. Certamente è consigliabile una porta automatica che offre ai clienti un comfort superiore donando alla farmacia un’immagine moderna e al passo con i tempi. In questo caso dobbiamo però fare attenzione che sia dotata di tutti i meccanismi anti infortunio obbligatori (fotocellule, antipanico, ecc.).

Vetrine e supporti di comunicazione

Le vetrine sono il confine tra il mondo esterno ed il mondo interno della farmacia ed è per questo che devono essere ben progettate e allestite in modo corretto. Il messaggio da mettere “in vetrina” deve essere chiaro ed univoco, quindi i messaggi inviati devono essere pochi e mirati, possibilmente in linea con le stagioni e quindi con i bisogni reali della clientela. La vetrina deve essere dotata di strutture espositive flessibili che si adattino alle diverse esigenze che si presenteranno nel corso dell’anno. Nella parte bassa una pedana, magari su più livelli, è l’elemento più adatto per appoggiare i cartelli pubblicitari forniti dalle aziende, mentre nella parte superiore mensole spostabili – o meglio ancora cavi in acciaio che possono ospitare sia le mensole che i cubi in plexiglass colorati -rappresentano oggi uno strumento formidabile per proporre in modo persuasivo prodotti e messaggi promozionali. La vetrina deve essere ben illuminata ed avere alcuni spot per mettere in evidenza particolari prodotti o promozioni. In poche parole, la vetrina deve trasmettere un’immagine di ordine, eleganza, professionalità, e comunicare ai propri clienti che, la qualità vista e percepita all’esterno verrà ritrovata anche all’interno.

Croce

Per quanto riguarda la croce è fondamentale che sia posizionata nel punto maggiormente visibile da più angolazioni e possibilmente a led. La scelta dovrebbe ricadere su di un modello “comunicativo”, ossia che possa contenere al suo interno messaggi di testo inseriti direttamente dal computer della farmacia. Il collegamento tra il PC della farmacia e la croce, può essere realizzato portando un semplice cavo dati in facciata o sul palo che la ospita e laddove non fosse possibile con un semplice access point a tecnologia wireless senza fili. E’ molto importante comunicare ai potenziali clienti attraverso la croce gli orari della farmacia, i servizi offerti, gli sconti e le promozioni su particolari prodotti, le giornate speciali per la salute dei cittadini come ad esempio il controllo dell’udito, l’analisi del capello, i test autodiagnostici ecc.

Insegna

Le insegne dovranno essere anch’esse ben posizionate e molto luminose, i testi contenuti ben leggibili e coerenti con tutto il resto. Questo risultato si ottiene con una retroilluminazione a led o a neon di ultima generazione e con un pannello frontale in grado di far passare agevolmente la luce.